Consigli in pillole… Tokyo e dintorni!

Chi siamo :

Martina e Luca, mamma e papà, Ludovica 18 mesi.

Destinazione e periodo :

Tokyo e dintorni, 9 giorni.

Organizzazione:

Viaggio fai da te organizzato con l’aiuto dello zio Fabio, appassionato conoscitore di Giappone ed Indocina. Abbiamo colto l’occasione di una promozione Alitalia (-20% sui biglietti), Ludovica ha viaggiato in braccio ma chiamando con anticipo e chiedendo la culla a bordo (non utilizzata perchè troppo piccola ahimè) ci hanno riservato i posti in prima fila più comodi e spaziosi ( in alcuni momenti ha dormito sdraiata per terra).

Budget :

2000€ (200€ sarebbero stati risparmiabili con una soluzione alternativa all’alloggio con air B&B ma essendo la bimba difficile con il cibo avevamo necessità di una sistemazione con cucinotta per prepararle il cibo che poi mi portavo in giro con il termos).

Cose da non perdere :

d’istinto rispondo tutto!!! Ogni angolo è speciale perché loro sono speciali e rendono tutto affascinante. Il mio Top è Asakusa, per Luca Shibuya e per Ludovica Akihabara che è tutto un cartone animato.

Consigli pratici :

Li la praticità è ovunque, non esistono barriere architettoniche e con il passeggino si gira a meraviglia, consiglio un modello leggero perché spesso gli ascensori sono difficili da trovare (soprattutto i primi giorni) e per non perdere tempo noi lo spostavamo di peso sulle scale. Utilissimo è leggere il libro I love Tokyo della Pina: uno sguardo simpatico alla città e consigli basic per semplicare il viaggio. Programmate itinerario e attrazioni da casa, segnate i punti di riferimento, ristoranti consigliati ecc. su MAPS.ME funzionante anche offline tramite gps (una salvezza per l’orientamento).

Lotta al Jet Leg – Giorno 1
Santo Ramen

Itinerari di Viaggio :

Ogni giorno avevamo programmato due quartieri,  rispettivamente mattina e pomeriggio, e, ad eccezione di un giorno di pioggia che abbiamo dedicato allo shopping (c’è da perder la testa in negozi tax free con le cose più inimmaginabili), abbiamo seguito senza intoppi. Portavamo dietro il cibo per Ludovica in un termos, più vari snack, così da non esser condizionati a fermarci in un locale ad ogni suo cenno di fame ed anzi approfittavamo della nanna pomeridiana per goderci il pasto (si mangia divinamente, provate anche a caso nulla potrà deludervi se amate sperimentare la cucina estera)

Nezu – Azalee festival

 

Ueno Park

 

Cosa ci è piaciuto maggiormente :

I giapponesi, loro valgono il viaggio in tutto e per tutto; è il loro essere a rendere speciale il posto. Non potremmo scegliere una cosa in particolare perché ogni quartiere ci ha lasciato qualcosa.

Komoro Soba

Non dimenticate di mettere in valigia :

  • Farmaci di base e un antibiotico per emergenza;
  • kway perché è pur sempre zona di mare e il vento è in agguato;
  • Snack a cui i bimbi sono abituati per non trovarsi in preda al rifiuto di cibi nuovi;
  • Abbigliamento vario, dall’estivo a strati per potersi vestire a cipolla;
  • Libro I love Tokyo della Pina;
  • Giochi per il volo (matite colorate, stickers, storie da leggere, lavagnette magnetiche);
  • Telo impermeabile per il passeggino in caso di pioggia.

Difficoltà :

il fuso il primo giorno, assolutamente non addormentatevi fino a sera o rischiate gli occhi sbarrati in piena notte, seguendo questo suggerimento abbiamo vagato come zombie per poi crollare alle 21 tutti e tre. Dal giorno dopo rientrati in range…

Regalo dello zio Fabio – il bracciale antifolla

 

Curiosità:

I giapponesi usano le mascherine non per tutela dallo smog ma per proteggere gli altri dai loro “germi” ecco in questo è racchiuso il loro senso civico che per noi è un sogno utopico.

Occhio agli ascensori se non tenete la porta mentre entrate, loro chiudono, chi c’è c’è, mica hanno tempo da perdere loro!

 

 

Testo e foto a cura di Martina Elia

9 Risposte a “Consigli in pillole… Tokyo e dintorni!”

  1. Che bello vedere altre famiglie in giro per il mondo già con bimbi piccoli!

  2. Il Giappone ormai mi chiama! Ne leggo ovunque 😬

    1. Piedini in Viaggio dice: Rispondi

      anche io vorrei andarci! ma quest’anno ormai è full 😉

  3. Mio figlio continua a ripetermi che vuole assolutamente andare a Tokyo. Io ci sono stata anni fa, ma mi sa che tocca tornare… vabbè, faremo questo sacrificio! 😉

    1. Piedini in Viaggio dice: Rispondi

      Tuo figlio è un intenditore!! 😉

  4. Non vedo l’ora di tornare e portarci nostra figlia! Ormai quando avrà 5 – 6 anni così potrà divertirsi allo Ueno Zoo. Bravissimi genitori che hanno iniziato a far conoscere il mondo alla loro piccolaLudo!

  5. I giapponesi hanno un senso civico impressionante! Mi chiedo: ma poverelli quando vengono in vacanza in Italia come fanno?

  6. Andate andate andate… io penso al giappone ogni giorno, lascia un segno indelebile.. e vedere un così grande rispetto per il mondo rende doveroso cercare di essere più come loro…

  7. mamma mia che voglia di Giappone!!! sarà una prossima meta sicuro, nel frattempo prendo appunti!

Lascia un commento