Soggiornare in una Guesthouse! cosa significa?

Chi come me ama viaggiare di continuo e purtroppo non è una super riccona ha sempre e solo un unico pensiero… andare alla ricerca di offerte o di escamotage per spendere meno possibile!
Uno dei tanti modi è scegliere una sistemazione sicuramente più economica di un albergo ma allo stesso tempo comoda e affidabile.Soprattutto quando si viaggia con tutta la famiglia come facciamo noi!

E quindi da quando siamo in 4 a viaggiare utilizziamo molto:

  • Airbnb: che per chi non sapesse ancora come funziona, è semplicissimo: tramite una app da scaricare, si possono cercare appartamenti in tutto il mondo, contattare gli Host (proprietari) e pagare tramite l’applicazione. Il vantaggio, anche se spesso i costi sono simili a quelli di un albergo, è sicuramente quello di avere un appartamento e quindi con i bambini questo si traduce in spazi più ampi, possibilità di cucinare in autonomia e più libertà in generale visto che si hanno le chiavi della casa per i giorni prenotati. 

Ci siamo affidati ad Airbnb per esermpio durante il nostro on the road in Danimarca e abbiamo così sfatato il mito della Danimarca cara. Spesso si mangiava in casa e abbiamo ridotto drasticamente i costi. 

  • le Guesthouse: solitamente è inteso come bed&breakfast. Si tratta di una casa che mette a disposizione stanze o letti per i turisti, spesso a prezzi inferiori rispetto ad un hotel. Il fatto di stare in famiglia aiuta a conoscere la gente del posto, e spesso il padrone di casa offre pasti con cucina tipica locale.
La nostra guesthouse alle Maldive – fra le stradine di un isola di pescatori

ma in realtà… Cos è esattamente una Guesthouse ???

Dunque, partiamo dall’inizio. Personalmente ho conosciuto il mondo delle Guesthouse durante il mio viaggio itinerante in Irlanda nel 2008, per i miei 30 anni… O mio Dio non fatemici pensare.. ero giovane, fidanzata e senza nessun pensiero… un viaggio bellissimo davvero, come lo è l’Irlanda.. distese di verde infinito, scogliere di Moher, castelli arroccati e pioggerella perenne.. ma è rimasta nel mio cuore davvero. un giorno ci porterò i piccoli!! io, che non amo la pioggia, ho visitato le famose scogliere durante un diluvio, ma la magia che ha lasciato nel mio cuore la conservo intatta. ma non divaghiamo… ovviamente per cercare di risparmiare qualcosina avevo letto in rete che si poteva soggiornare in guesthouse e così abbiamo fatto, siamo stati in ostello solo a Dublino, nelle tappe intermedie, nei paesini che abbiamo visitato siamo stati ospiti in Guesthouse. 
In Irlanda, 10 anni fa, erano essenzialmente strutture simili a bed and breakfast ma con la sola differenza che all’interno della struttura, che molto spesso era semplicemente una casa a più piani, ci vivevano anche i proprietari. 
Se devo esser sincera, proprio di quel viaggio in Irlanda, oltre ai paesaggi mozzafiato ricordo l’accoglienza dei proprietari sempre sorridenti. I primi, a Doolin (paesino pazzesco con vista Oceano) ci avevano accolto in tarda serata (noi in ritardo mostruoso a causa della nostra non dimestichezza con la guida a sinistra) con un bimbo piccolo in braccio ci fecero accomodare accanto al camino, pieno di libri in mille mila lingue con altri ospiti che riposavano leggendo riviste. Insomma, accolti in famiglia, ci sentimmo subito a casa.

Nel tempo l’offerta di Guesthouse in giro per il mondo si è abbastanza ampliata e recentemente noi abbiamo scelto di soggiornarci anche per il nostro viaggio alle Maldive

 

Giulia e Gio con la loro nuova amica

 

Facciamo amicizia con i vicini di casa


Quali sono quindi i pro di soggiornare in queste strutture:

  • sicuramente l’aspetto economico – sono strutture molto semplici ma dotate di tutti i confort
  • possibilità di vivere più a contatto con la cultura e natura del luogo – spesso sono situate in punti strategici, come ad esempio sulla spiaggia o proprio a pochi metri.
  • facilità di instaurare rapporti con altri ospiti e con i gestori – in gh si hanno alcuni spazi comuni come il ristorante, l’angolo relax, il giardino comune, con gli ospiti della casa si riesce ad instaurare un rapporto di convivenza pur avendo i propri spazi. Oltre a questo, in alcuni casi, vivendo in guesthouse, si hanno magari anche vicini di casa del luogo ed è bello poter socializzare anche con loro.

 

Giulia a tavola con le ospiti canadesi… doveva star seduta con loro a tavola!

 

colazione

 

Cena con pesce fresco appena pescato

 

Ci sono strutture anche molto prestigiose e rinomate, ma ho notato che non sono ancora così pubblicizzate (da una parte aggiungo “per fortuna”) e quindi facili da trovare per chi ne è in cerca. Proprio per questo ho creato un gruppo apposito su facebook dedicato al mondo delle Guesthouse, (I love Guesthouse <3) un gruppo dove poter recensire i posti visti, chiedere informazioni e darsi consigli per scegliere al meglio. Ce ne sono parecchie alle Seychelles, alle Maldive, Mauritius e Zanzibar. Sono convinta che sia un modo più autentico di viaggiare, si ha la possibilità di vivere in maniera più simile agli abitanti del luogo e meno da turisti.  

Perciò se anche voi volete provare o recensire queste strutture, ci vediamo sul gruppo!  👌

 

29 Risposte a “Soggiornare in una Guesthouse! cosa significa?”

  1. i soggiorni presso le guesthause fanno vivere appieno l´esperienza di vita del paese con i locali!

  2. Grazie di avermi permesso di comprendere la funzione e lo spirito delle guesthouse. Un nuovo modo di viaggiare a 360' come essere in famiglia, mi piace

  3. Anche io quando posso preferisco le guesthouse. Permettono di stare a contatto con le persone del post e vivere un'esperienza ancora iù vera e unica. Il mio viaggio a Cuba è stato caratterizzato proprio dalle guesthouse (li le chiamano casa particular ma il funzionamento è lo stesso) e i ricordi più belli sono legati proprio alle persone che ho incontrato li!

  4. sono sempre la mia prima scelta!

  5. Non ci ho mai pensato alle guesthouse forse perché ho viaggiato in camper e la casa me la trascinavo in giro per l'Europa. Però bella idea, sai?

  6. Credo che sia uno dei modi più belli, semplici e veritieri per conoscere una cultura!

  7. Molto interessante il tuo articolo! In effetti non tutti sanno cosa sia una guesthouse. Noi soggiorniamo sempre in questo modo…si risparmia davvero tanto!

  8. Anch'io prediligo le guesthouses quando viaggio, mi sento molto più vicina alla cultura locale e mi permettono di essere più indipendente 🙂

  9. In Regno Unito le guest house come le hai descritte tu con i proprietari che vivono nella stessa casa sono molto comuni perché le case vittoriane d'epoca sono davvero enormi. Secondo me è un modo eccellente per soggiornare in una struttura ricca di fascino se i proprietari hanno mantenuto le parti originali della casa. Ce n'era una favolosa vicino a casa mia in Suffolk che ammiravo ogni volta che lasciavano le tende aperte!

  10. L'esperienza in guesthouse mi piace di più dell'hotel, anche se desidero essere piuttosto autonoma nei miei spostamenti. Ragione, questa, per cui non preferisco fare il couchsurfing.

  11. Io ancora non ho mai provato questa esperienza ma trovo che sia un'ottima soluzione per viaggiare senza spendere troppo. Mi piacerebbe provarla magari alle Maldive!

  12. Adoro le guesthouse!Per me rappresentano il modo più semplice e immediato per entrare in contatto con i locali. Dal Perù al Vietnam mi sono sempre trovata benissimo.

  13. Mi è capitato di soggiornare in dei B&B ma mai all'estero, però dall'esperienza che dipingi sembra potenzialmente una buonissima sistemazione!

  14. Non ho mai alloggiato in una guesthouse. Mi hai incuriosito, magari proverò a cercali nel prossimo viaggio. ciao

  15. Hai proprio ragione, questi posti oltre ad essere economici permettono anche un maggiore contatto con le persone!

  16. adoro le Guesthouse, ce ne sono tantissime in SudAfrica. Mi hai incuriosita, daro' un occhiata al gruppo su fb.

  17. Anche io prediligo le guesthouse, soprattutto quando vado in Irlanda e Inghilterra! 🙂

  18. Mi piace molto soggiornate in Guesthouse proprio per il rapporto personale che si crea con gli altri, infatti per le Maldive penso proprio che opterò per una Guest

  19. Le guesthouse in realtà su questo sono simili a Airbnb, a meno che non sia un appartamento creato solo per l'affitto senza interazione con i proprietari. Però anche a me normalmente piace soggiornare in questo tipo di strutture!

  20. Pensa che ho alloggiato solo una volta in guesthouse, a Bangkok, e mi è piaciuto moltissimo! è un tipo di alloggio che ti mette in contatto con gli altri!

  21. Io solitamente prediligo gli appartamenti per i viaggi in famiglia, sempre per questioni di prezzo ovviamente! Airbnb lo trovo un po’ caro, mentre ho trovato prezzi più vantaggiosi in Booking. Però la guesthouse mi sembra bella per il contatto con i locali, da prendere in considerazione!

  22. Adoro soggiornare nelle Guesthouse! Ci siamo sempre trovati benissimo!

  23. Anche io, come te, adoro soggiornare nelle guesthouse! lo faccio sempre e non solo per la loro economicità, ma mi diverto tanto a conoscere le persone del luogo!

  24. Alina Smirnova dice: Rispondi

    Grazie a Stefania per questo posto meraviglioso…come se fosse a casa nostra…serenita e pace a prezzo accessibile..

    1. Piedini in Viaggio dice: Rispondi

      Grazie a te per esserti affidata a noi per l’organizzazione del viaggio 😍

  25. Sinceramente non ho mai provato questa soluzione e ho sempre privilegiato il classico bed and breakfast o l’hotel. Ma è un’idea interessante e valida soprattutto in alcune località dove si può entrare in contatto con persone del luogo !!

  26. Le guesthouse sono una delle sistemazioni che più preferiamo!

    1. Piedini in Viaggio dice: Rispondi

      Allora vienici a trovare sul gruppo fb I love guesthouse!

  27. Al di là dell’aspetto economico preferisco queste strutture, le trovo più accoglienti e spesso c’è una bella interazione con i proprietari. L’albergo Spesso è anonimo, ogni tanto ci può stare soprattutto in certe mete ma di gran lunga preferisco queste realtà

Lascia un commento