Consigli in pillole…. Cracovia!!

Chi siamo: Lisa, Claudio e la nostra Stellina di due anni.
Per questo ponte abbiamo portato con noi anche i nonni!

Destinazione e periodo:  4 giorni a Cracovia, dal 28 al 30 ottobre.

Organizzazione:
Viaggiamo da sempre con il Fai da te, e anche ora che siamo in tre abbiamo organizzato tutto con Internet!

Per Cracovia si trovano facilmente voli low cost. L’unica pecca è che bisogna raggiungere Malpensa o Bergamo, perché al momento non ci sono voli diretti da Torino. Abbiamo scelto EasyJet: decollo alle 10.40 da Malpensa e rientro alle 19.30 del martedì sera da Cracovia. Questi comodi orari ci hanno assicurato 4 giorni praticamente pieni.

Per i bambini EasyJet permette due colli gratuiti, abbiamo portato passeggino e seggiolina pieghevole! (Utile per il nostro appartamento, quasi tutti i ristoranti in Polonia hanno i seggioloni)

Dato il clima e l’età della bimba, abbiamo preferito optare per un appartamento e non un albergo.

Ci sono diversi siti che offrono appartamenti a prezzi accessibili, noi abbiamo ci siamo rivolti a questo: http://en.yourplace.pl : 277 euro per tre notti.

Alloggio super accessoriato, con cucina, salone, due camere da letto e bagno con vasca e doccia. A meno di un isolato dal centro, in un complesso moderno, tranquillo e con il guardiano notturno (è un di più, il centro di Cracovia non ha zone pericolose…)

Budget: 600 euro circa: 165 volo per 2 adulti e un bimbo pagante.
22 parcheggio Malpensa e 277 alloggio (divisi coi nonni, ma scegliendo alloggio più piccolo la spesa è proporzionata) 50 euro al giorno per i pasti in 3 (mangiare in Polonia costa poco!)


Cose da non perdere:

    •  Rynek Glowny, con il mercatino coperto Sukiennice e la Basilica Mariacki.

 

    •  Il Wavel, il drago e i cigni sulla Vistola 

 

    • Il quartiere ebraico Kazimierz e la sinagoga 

 

    • Miniere di sale di Wielicka (1 gg) 

 

    • Auschwitz (1 gg) 

 

  • per lo shopping, galleria Krakowska

Consigli pratici:

Per mangiare: non cercate cibo italiano, provate la cucina polacca!

Cracovia è una città universitaria, oltre che fortemente turistica, ed è ricca di localini e birrerie.
Per il pranzo consiglio uno dei localini che sfornano mille tipi di pierogi, i ravioli polacchi. Li troverete con diversi ripieni (carne, funghi, spinaci..), anche dolci (ricotta e uvetta…)

Przypiecek li fa ottimi! (Facilmente recuperabile su Tripadvisor).

Per la cena, consiglio Clopskie Jadlo o una delle birrerie della piazza principale.

Ordinate una zuppa di funghi o l’ottima jurek. Salsicce o stinco di maiale (golonko), con patate, cavolo o barbabietole di contorno.

Sono gusti diversi dai nostri, ma sono rimasta piacevolmente stupita!

Se siete coraggiosi potete lanciarvi e provare anche il barsch, la zuppa di barbabietole!


Passeggiando fermatevi a comprare i pretzel venduti nei piccoli chioschi e i frutti di bosco delle vecchiette

Mix di Pierogi

 

Piatto misto con “golonko”

 

Zuppa Jurek servita nel pane

 

“Obwarzanek Krakowki” I Pretzel di Cracovia

Per muoversi:

Dall’aeroporto, taxi o treno, comodissimo ed economico.

In città: Noi ci siamo sempre spostati a piedi. Se volete prendere i mezzi pubblici, è sufficiente comprare un biglietto dal giornalaio, come in Italia.

Per Auschwitz e Wielicka ci sono pulmini che partono da Rynek Glowny oppure si possono raggiungere in treno.

Itinerari di Viaggio:

Organizzate le vostre passeggiate per non perdervi i luoghi che vi ho consigliato del centro.

Cercate di essere in Rynek Glowny allo scattare dell’ora, per sentire, oltre alle campane, il trombettista che si affaccia dal campanile della Basilica Mariacki.

Entrate in Sukiennice per ammirare le bancarelle dei prodotti tipici: ambra, oggetti in legno e in lana cotta.

Portate i bimbi a vedere il drago del Wavel e voi stessi la Dama con l’ermellino di Leonardo.

Se avete tempo, fate un salto alle miniere di sale. Se poi ve la sentite, una parentesi a parte, decisamente meno spensierata, dedicatela ad Auschwitz.


Ultimo consiglio: per noi non era la prima volta a Cracovia. La stagione migliore, se non siete amanti del freddo, è la primavera oppure l’inizio dell’autunno. 

Bancarelle di fiori di fronte alla Basilica di Santa Maria “Kosciol Mariacki)

 

Cattedrale di Wavel

 

Cracovia by night


Cosa ci è piaciuto maggiormente:

Cracovia è una città da vedere almeno una volta e Rynek Glowny è una delle più belle piazze d’Europa.

La gente è gentile ed ospitale. Tornerete piacevolmente sorpresi e pronti a smontare la maggior parte dei luoghi comuni sulla Polonia. 

Panoramica della piazza Rynek Glowny


Non dimenticate di mettere in valigia
:

In questa stagione: sciarpe, guanti e cappello!

Per il resto, qui troverete qualsiasi cosa abbiate dimenticato, magari pure ad un prezzo più economico!

Difficoltà:
Non tutti i locali hanno il fasciatoio, un paio di volte abbiamo cambiato la cucciola sul passeggino.

La nostra bimba ama gli agnolotti, quindi si è facilmente abituata ai pierogi. Carne e patate sono andati benissimo. Se avete bimbi meno “malleabili”, ci sono comunque ristoranti italiani o fast food.

Per la colazione, abbiamo comprato il latte in uno dei supermercatini (presenti ovunque e aperti h24), altrimenti ormai i bar offrono anche colazione all’italiana, non solo continentale. 

Testi e foto a cura di Lisa Manassero

 

Una risposta a “Consigli in pillole…. Cracovia!!”

  1. Cracovia mi manca!! Ho visitato Varsavia sotto il periodo natalizio e me ne sono innamorata, ora mi hai fatto nascere un bisogno!!

Lascia un commento