Tour della Danimarca – Istruzioni per l’uso

Perchè abbiamo scelto la Danimarca?

Dopo aver letto tanti racconti di viaggio con bambini dove veniva decantata per l’attenzione dedicata ai piccoli e per la facilità di girarla in lungo e in largo, dopo aver visto le foto dei suoi paesaggi ce ne siamo perdutamente innamorati. Non meno importante aver pensato che muoverci per un viaggio on the road in un posto dove avremmo trovato un clima “fresco” sarebbe stato perfetto! E così è stato! Anche se avrei fatto volentieri a meno della pioggerella fastidiosa che abbiamo beccato un paio di giorni.

La Danimarca è considerata uno dei Paesi dove gli abitanti sono più felici al mondo.. sicuramente nel periodo estivo. Da novembre in poi il tempo cambia e il loro autunno li porta poi ad avere pochissima luce al giorno e questo crea davvero parecchi problemi anche di depressione. Forse è proprio per combattere questo periodo che appena arriva l’estate, i Danesi festeggiano l’arrivo del solstizio d’estate (il 24giugno ci sono feste ovunque), e durante questa stagione si godono appieno questo periodo. Durante l’estate, le ore di luce sono davvero tante! Noi siamo stati in Luglio, e avevamo luce dalle 4.30 del mattino fino alle 22.30!

 

Organizzazione del tour

Deciso che la Danimarca sarebbe stata la nostra meta, ho monitorato i voli e sono riuscita a trovare un buon volo da Milano, il giorno di Natale ho fatto i biglietti per Luglio!

A Gennaio ho iniziato la ricerca dei pernottamenti, dopo aver stilato una piccola bozza di itinerario con le cose più importanti che avrei voluto vedere. Abbiamo scelto appartamenti su Airbnb e ostelli, per risparmiare un po’ e soprattutto per essere più comodi con i bambini. Avendo casa, i bimbi hanno più spazio per giocare e noi ci sentiamo più tranquilli. Ci si può dividere i compiti, mentre uno si occupa di lavare i bimbi, l’altro può cucinare cena e poi preparare magari qualcosina da portarsi dietro per il pranzo in giro. I bimbi possono fare un po’ più di rumore, e siamo tranquilli che non abbiamo una stanza accanto con qualcuno che in quel momento vuol dormire. Ultimo aspetto non indifferente: aiuta a connettersi di più con lo spirito della città o del posto in cui si è, visto che inevitabilmente ti porta a utilizzare le loro tradizioni anche solo per preparare la cena.

Diciamo che ti da un po’ l’illusione di essere a casa tua e quindi di vivere in quella città per quel giorni.

Cosi facendo sono riuscita a stare su un budget intorno agli 80/90 euro a notte per tutta la famiglia!

Legoland: parco per grandi e piccini

Ho prenotato in anticipo anche il biglietto per entrare a Legoland, a cui abbiamo dedicato un’intera giornata, non potevamo farne a meno visto che tutti l’hanno consigliato per grandi e piccini!

Giro a tutti voi un consiglio che mi è stato dato sul web: sul sito della Centrale del latte Danese ci sono dei disegni da scaricare e da far colorare ai propri bambini, questo varrà come biglietto omaggio per i bimbi minori di 12 anni!

Ecco a voi il link http://www.skolemaelk.dk/

È da tenere monitorato perchè i biglietti vengono messi poco prima dell’estate! Inoltre ho notato poi in loco che nei supermercati, potete comprare il latte e ritagliare il retro del cartone che vi vale come omaggio o come riduzione! Per noi ho invece fatto il biglietto intero a data fissa, ma ho poi scoperto che sul sito di ebay Germania, si possono trovare i 2X1 per gli adulti… quindi.. fatelo!  anche perché il biglietto non è proprio economico.. intorno ai 40 euro.

Noleggio auto in Danimarca

Il noleggio auto, è stata la spesa che più ci ha colpito in maniera positiva! abbiamo noleggiato l’auto per 8 gg e una volta rientrati a Copenaghen l’abbiamo restituita visto che la capitale Danese non essendo enorme, è facilmente girabile a piedi o con i mezzi pubblici.

Ho prenotato online sul sito di Rentalcars, scegliendo l’auto di categoria B, includendo i 2 seggiolini per i bimbi. Il navigatore non l’abbiamo preso, una spesa in meno che ci siamo evitati visto che attualmente non si paga più il roaming internazionale e ho quindi sfruttato google maps per i nostri spostamenti!

In Danimarca il pedaggio non esiste, si paga solo il passaggio ponte che collega le due isole danesi, Selandia e Fionia: Lo Storebæltsforbindelsen. Al momento del ritiro dell’auto, ci è stato dato una specie di telepass da applicare all’auto in modo da evitare anche le code per il pagamento. (il passaggio A/R costa 240 DKK, circa 34 euro). Molto comodo!

Diciamo che ce la siamo cavati con poco, nonostante avessimo 2 seggiolini e alla fine ci è stata consegnata un auto di categoria superiore e con cambio automatico.

 

Il nostro itinerario

Aereo Milano – Copenaghen e 4 tappe principali per i pernottamenti, così suddivise:

2 notti a Odense

3 notti a Ribe

2 notti a Lokken

4 notti a Copenaghen

 

Ho scelto di non fare troppi spostamenti, e lo consiglio, soprattutto per i bimbi e per dargli un po’ di continuità, seppur breve, nei loro spostamenti.

Se volete leggere il nostro percorso in terra danese nei dettagli cliccate qui! Nel frattempo vi lascio ancora qualche consiglio per organizzare al meglio un Tour in Danimarca on the road con bambini.

 

 Cosa mettere in valigia

  • k – way per combattere il meteo ballerino! E soprattutto vestirsi a cipolla!
  • Un telo impermeabile, può servirvi per fare pic nic negli innumerevoli parchi e anche per fermarvi in spiaggia
  • Adattatore da viaggio per le prese della corrente. Oppure controllate che ogni cosa elettrica che vi portate abbia solo 2 poli (e non come il mio caro Phon che ne ha 3!!)
  • Navigatore o cellulare con google maps

Consigli low cost

Per gli amanti del fai da te non è così difficile.

Armatevi di pazienza però! Ma volete mettere la soddisfazione di vedere e fare cose che avete deciso voi e non un tour organizzato? Certo, ci va tempo a decidere tutte le tappe, i percorsi che si vogliono fare e cercare le sistemazioni dove dormire, ma se ci si muove per tempo si riesce a risparmiare e io sfato il mito della Danimarca super cara. Organizzandosi e facendo la spesa al supermercato si fa tutto tranquillamente! Informatevi con una bella guida per decidere le cose che volete vedere e dove potete fate i biglietti online per risparmiare tempo e soldi in alcuni casi. Portatevi in valigia qualche sugo pronto, tonno e pasta piccola per i bimbi. O comunque qualcosa che sappiate che piaccia a loro ( io ad es. ho abbondato in valigia di fruttini, i frullati di frutta da bere in formato piccolo e creckers).

Per noi è stata una manna… spostandoci di casa, avevamo sempre in valigia un po’ di rifornimento, e se si arrivava a casa la sera non avevamo bisogno di fare grossa spesa..

La spesa l’abbiamo sempre fatta nei supermercati sotto casa (LIDL, NETTO, FOTEX) ma spesso le cose più “semplici” non le trovavo.. per esempio abbiamo avuto difficoltà a trovare i biscotti per il latte, un sugo “semplice” senza gusti strani, gli yogurt molto pochi.. Hanno assaggiato il fish and chips e l’hot dog per la prima volta, ci siamo concessi qualche patatina di troppo e parecchi dolcini.. ma si è in vacanza no??

Un’ultima cosa: durante l’organizzazione del viaggio mi sono iscritta ad un gruppo su facebook, di Italiani in Danimarca, ho fatto a loro tutte le mie domande pratiche, per esempio sui parcheggi, distanze, supermercati e mezzi pubblici. Sono stati gentilissimi e molto utili!

Viaggiare con i bimbi è più faticoso, noi adulti ci arrangiamo a mangiare un po’ di tutto, ma con i bimbi si viaggia meglio e si è più tranquilli se sappiamo che hanno la pancia piena perché han mangiato ciò che a loro piace. Poi va beh, io non faccio testo, sono fortunata, i  nostri bimbi si mangiano anche le pietre! e, altra cosa positiva, dormono spesso durante i nostri spostamenti!! Questo fa davvero tanto… si guida in tranquillità, si decide cosa fare e arrivati a destinazione li svegliavamo ed era arrivato per tutti, il momento della scoperta!

Una risposta a “Tour della Danimarca – Istruzioni per l’uso”

  1. Mi piacerebbe moltissimo visitare la Danimarca on the road, magari tra qualche anno in modo da far divertire mia figlia Irene come i tuo a Legoland!!Ora ha solo 18 mesi è piccolina… magari tra 2-3 anni!!

Lascia un commento